Attrazioni dello stato dell’Arizona: viaggia senza guidare

пески аризоны
20.07.2019 0 Comments

La terra delle rocce rosse, dei deserti e delle pianure sconfinate ha attirato di nuovo la mia attenzione, quindi ho deciso di trascorrere qui le mie vacanze. Come al solito, non c’era pre-preparazione, solo conoscenze generali. Ho noleggiato un’auto per un viaggio più confortevole.

Lo stato dell’Arizona è noto per le sue calde estati e gli inverni miti. La parte settentrionale rappresenta le colline con foreste di pini e abeti e stazioni sciistiche. I parchi nazionali, le affascinanti tribù indigene che aderiscono a uno stile di vita moderno ne fanno una meta allettante per chi ama le attrazioni insolite.

Un incontro con uno dei serpenti più pericolosi

Il serpente più famoso da queste parti è, ovviamente, il serpente a sonagli. La gente del posto crede che vederlo sia un segno di buona fortuna, ma anche un pericolo per la vita, perché ogni anno fino a 10 persone muoiono a causa del veleno. Il rettile si trova più spesso in estate, i turisti vengono avvisati in anticipo e istruiti su cosa fare se improvvisamente devono imbattersi in una situazione del genere.

Quando l’ho vista attraverso il finestrino della macchina, mi sono fermato rapidamente, ho afferrato la mia macchina fotografica, ma sfortunatamente si è scoperto che era spaventata e si è avviata lungo la strada. Solo più tardi mi sono reso conto di quanto fossi fortunato.

Attrazioni dell’Arizona — Grand Canyon

Lo scopo dell’escursione non era l’incontro con un serpente, ma un noto canyon che comprende una gola larga 29 km e profonda 1,6 km. Le piattaforme di osservazione sono posizionate vicino ai luoghi d’interesse, se lo desideri, puoi scendere al fiume lungo il percorso.

Il versante è particolarmente interessante dal punto di vista geologico, perché qui sono presenti tutti i 12 strati di rocce di epoche diverse. Il calcare veniva portato dal mare antico, mentre l’arenaria rossastra proveniva dai ruderi del monte. La discesa è però pericolosa, molte persone sono morte nella zona a causa delle alte temperature.

canonici e il fiume

Probabilmente è per questo che si arriva qui solo attraverso un ingresso speciale con un gruppo di turisti, il contributo in denaro per le passeggiate nel territorio dipende dal numero di auto che transitano, non dai partecipanti. Ho notato un fatto interessante, i turisti europei sono scesi dai loro veicoli per fotografare i dintorni, mentre gli americani hanno scattato foto attraverso il finestrino aperto. Penso che sia a causa del minor interesse, molto probabilmente erano già qui.

Canyon dell’antilope

Uno dei suoi canyon, dove sono riuscito a visitare. Nonostante sia lungo solo circa 300 metri, per molti è il miracolo più grande, anche più impressionante del precedente. In precedenza fungeva da rifugio per gli indiani, dove il torrente scorreva tra le pietre. Con un po’ di fantasia, noterai una forma insolita creata dalle mani di antiche tribù.

canyon dell'Arizona

L’arenaria rossa, unita alla luce naturale che penetra attraverso la gola, si intreccia con particolari sfumature che le conferiscono fascino. Il pericolo si annida anche qui. Un giro del cantiere è possibile solo con il bel tempo, perché durante la pioggia è possibile crollare.

Stato dell’Arizona — Attrazioni ed esperienza generale

Percorrendo la strada infinitamente lunga, ho notato che la natura non è quasi cambiata, mentre la monotonia è stemperata da parchi verdi nazionali, un cratere meteoritico e altri luoghi speciali. La città più visitata è la capitale Phoenix, che nonostante la sua area non è sovraffollata.

Strada statale dell'Arizona

La seconda città è Wickenburg, dà l’impressione di tornare indietro nel tempo o come se ci si trovasse in un film sui cowboy. Vecchi edifici, bar, enormi cactus, mancano solo cavalli e persone con stivali alti. Nelle vicinanze, la famosa ROUTE 66, un percorso all’avanguardia ricco di segnaletica luminosa per hotel e negozi, è diventata un’importante fonte di reddito per i residenti della zona.

La mia opinione generale sul viaggio è molto positiva, gli ingorghi sono rari, il comfort e il cibo organizzati come nel resto dell’America. La copertura GPS è eccellente, alloggi e ristoranti sono prontamente disponibili e il record di sicurezza è alto, permettendoti di vedere le attrazioni dell’Arizona senza problemi.