Vacanze in Estonia — panoramica turistica, cultura del paese

достопримечательности и природа
18.07.2019 0 Comments

Un piccolo Paese — finestra tra Europa e Russia, resta sempre ospitale, ma anche desiderabile per molti turisti, dal momento che l’Estonia ha conservato il più importante, nonostante le numerose conquiste da parte di vari paesi — ma nessuno di loro è riuscito a sradicare la tradizione del canto.

Vacanze in Estonia: le particolarità del paese

Tallinn è una città che ti riporta al Medioevo, quando principesse e re camminavano per le strade e i servitori del castello accoglievano gli ospiti. Certo, non sono questi i tempi, qui la popolazione vive vestita all’ultima moda, ma l’atmosfera tranquilla, la sicurezza quasi eccezionale, fanno venire voglia di tornare di nuovo qui.

Oltre al suo ricco passato storico, il paese ha più di 3.800 km di costa. Lungo la costa si trovano circa 1500 isole, 1000 laghi, 7000 fiumi e un quinto del territorio è ricoperto da paludi. Certo, l’Estonia può essere orgogliosa di innumerevoli corpi idrici, ma questo causa molti disagi: un terzo della popolazione vive nella capitale, il che porta al sovraffollamento e alla mancanza di lavoro.

attrazioni dell'Estonia

L’area occupata da laghi e fiumi non consente l’insediamento, ma funge da principale attrazione per i viaggiatori pronti a trascorrere intere giornate nella natura piena di acque blu e piante, che amano la terra umida. I fiumi ancora ghiacciati alla fine di aprile possono sorprendere, mentre le precipitazioni in tutto il Paese, tranne che nelle zone d’acqua, si sono fermate da tempo.

Storia musicale

La cultura di queste persone è insolitamente forte ed è principalmente ricordata per le loro canzoni patriottiche. Nel 1969, con un’orchestra di 300 membri, fu celebrato il centenario del Festival del Canto. Quindi cantanti e musicisti hanno girato l’intero paese, glorificando la loro capacità di portare la felicità come dono, orgoglio alla loro cara patria.

sculture dell'Estonia

Il folklore è esattamente ciò che i conquistatori non sono riusciti a «distruggere», diversi generi musicali vengono assorbiti dai primi giorni di nascita e per tutta la vita, così come le parole delle canzoni che creano una sensazione di gioia. La lingua russa ha un’influenza speciale qui: la maggior parte degli estoni lo sa, quindi quando sei qui, non ti sentirai come se fossi su un altro pianeta.

Tuttavia, a causa del difficile passato, gli estoni preferiscono non discutere del legame dei russi con il loro paese, è meglio abbandonare completamente l’idea di tenere una conversazione su questo argomento, se non vuoi essere considerato il più ospite gentile.

Vacanza in Estonia — recensione, impressione generale

Il paese ha molti paradisi, spiagge sabbiose infinitamente lunghe, che sono il punto di partenza per strade ghiacciate in inverno e un paradiso per i vagabondi in estate. L’unica cosa che può spaventare alcune persone è il colore insolito del lago, del fiume e dell’acqua del mare. Il terreno argilloso conferisce ai corpi idrici una tinta marrone.

Molti turisti considerano gli estoni estremamente riservati e freddi; per molti, una stretta di mano è un atto troppo personale, per non parlare di un abbraccio amichevole. Lo stereotipo si infrange facilmente quando vivi qui per almeno una settimana.

Può essere considerata astinenza, nient’altro che dipendenza. Basta sedersi accanto a un estone a un tavolo in un bar per iniziare una conversazione a cuore aperto, e questa non è solo una teoria, ma la mia esperienza personale che ho acquisito viaggiando in questo meraviglioso paese.