Guida di viaggio di San Francisco

13.05.2019 0 Comments

San Francisco è un’attrazione attraente per molti turisti. L’elenco di «cosa vedere» e le informazioni utili sulla città possono essere compilate per molto tempo. Prima di tutto, gli ospiti sono invitati a visitare il Golden Gate Bridge, il Presidium District, l’isola della prigione di Alcatraz, i ristoranti di fama mondiale e la zona di Fisherman’s Wharf con il suo famoso centro commerciale.

Le estati a San Francisco non sono calde come in altre regioni di latitudine comparabile. Non c’è quasi pioggia qui e la temperatura annuale più alta è di circa 25 gradi Celsius a settembre e ottobre. Il clima nei mesi invernali è relativamente mite, oltre i 10 gradi, ma anche piovoso.

Vacanze a San Francisco — Storia e cultura

Nonostante i loro progressi, i residenti della città non hanno perso nulla: l’orgoglio per la loro città, che ha sopportato con aria di sfida eventi drammatici come guerre, terremoti e conflitti politici locali. Inoltre, San Francisco non è una piccola città californiana, ma la quarta più grande dopo New York e la seconda più densamente popolata.

La città si estende su 122 km2 su 50 colline, ma ogni salita è quasi sempre ricompensata da una splendida vista sulla baia, blu scintillante nella morbida luce della California, a meno che la nebbia non scenda in estate. Dalla Coit Tower c’è una vista meravigliosa: a sud puoi vedere grattacieli affollati, a ovest — il Golden Gate Bridge rosso ruggine illuminato dalla luce solare, a est — il ponte di acciaio che attraversa la East Bay fino a Berkeley e Auckland.

San Francisco è un teatro all’aperto con molte attrazioni. L’arrivo del prossimo autobus o treno è ora segnalato da un display digitale, ma purtroppo non mostra ritardi, quindi i cittadini non ci prestano attenzione da molto tempo. La città non funziona perfettamente, ma ha una vita propria, ci vuole solo molto tempo e pazienza.

Metropola si affida ancora alle immagini della generazione politica e creativa di Jack Kerouac e Allen Ginsberg degli anni ’50. Nel 1967, decine di migliaia di abbandoni scolastici celebrarono la libertà e l’unità alla nascita del movimento hippie. Ancora oggi vivono qui molti liberi pensatori che coltivano uno stile di vita alternativo. Il quartiere hippie è noto a molti come Haight Ashbury, ma qui è ancora chiamato «The Hight», anche se l’incrocio tra Haight e Ashbury Street ha perso il fascino dei decenni precedenti: i bambini non si sedevano sui marciapiedi da molto tempo.

A proposito di marciapiedi, vorrei citare la nuova legge approvata nel 2010. La popolazione colta era così stanca dei vagabondi che ha approvato una regola che vietava i vagabondi dalle 7:00 alle 23:00. Una storia ancora più strana: nella lotta contro gli autisti liberi, dalla metà del 2010 i trasporti pubblici sono controllati dagli ispettori, ma alcuni clandestini hanno creduto che si trattasse di controlli delle autorità statunitensi per l’immigrazione e si sono lamentati all’ufficio del sindaco per l’orrore che hanno dovuto affrontare quando viene accettato di nuovo… le scuse ufficiali delle compagnie di navigazione per le loro azioni!

case a san francisco

San Francisco ospita circa 1.000 diversi gruppi etnici, varie nazionalità, inclusi i russi, gli ispanici dominano il nord-ovest e le bandiere gay sventolano nell’area di Castro.

Nel 1960, la metropoli fungeva da importante città portuale, dove circa il 70% della popolazione era composta da lavoratori bianchi della classe media. Dopo 20 anni, le strutture portuali furono semidistrutte e i grattacieli delle banche e delle società di servizi nel centro della città furono distrutti. Gli hotel economici dei lavoratori furono completamente demoliti e su di essi furono costruiti le fiere e i templi culturali del Moscone e Yerba Buena Center.

A metà degli anni Novanta, ebbe luogo una rivoluzione. I prezzi delle case sono aumentati non solo per le tipiche case vittoriane di San Francisco: dove un tempo vivevano famiglie messicane, hippy e pensionati, sono nati giovani imprenditori, grafici e programmatori, spinti dal richiamo di soldi veloci.

SoMa sta sviluppando con successo nuove società come Twitter e Dogster, una sorta di Facebook per cani. Nella Silicon Valley, aziende come Google, Yahoo, Facebook e YouTube stanno lavorando al Web 2.0 e Apple sta sviluppando nuovi iPad, iPod, iPhone e Mac. Dopo il forte calo del settore turistico a seguito degli attentati del settembre 2001, i turisti sono stati molto lenti a tornare.

Come il resto del Paese e gli Stati Uniti, San Francisco è ancora alle prese con gli effetti della crisi economica. Le famiglie stanno migrando da aree ancora estremamente costose verso il sud o l’est della baia. Sembra che la città si stia trasformando sempre di più in una specie di parco divertimenti, dove ogni notte gli indigeni si intrufolano nelle loro case, lasciando più spazio ai viaggiatori stranieri. San Francisco rimane una delle città più belle del mondo, i cui residenti resisteranno sempre a tutte le crisi future.

luoghi d’interesse

Herb Kahn, editorialista di lunga data del San Francisco Daily Chronicle, ha chiamato la sua città la Baghdad of the Bay, un’area di oltre 50 colline che offre a residenti e visitatori infinite opportunità di avventura. Considera i luoghi più interessanti senza i quali una visita alla città sembrerà noiosa.

1. Golden Gate Bridge

Brilla davvero d’oro al sole, salendo sopra le coste spesso nebbiose. Il terremoto del 1989 è stato il test più duro: è sopravvissuto senza danni significativi. All’inizio del 20° secolo, anche ingegneri audaci pensavano che fosse impossibile costruire un ponte qui. La costruzione fu completata il 27 maggio 1937. La parte sospesa è sostenuta da spessi cavi d’acciaio, che, affiancati, ammonterebbero a circa 128.000 km. Tra il mare e la strada si ergono due torri del ponte, alte 227 me 67 m.

Via Lombarda 2

La strada più ripida e più bella del mondo con curve incantevoli fiancheggiate da aiuole in uno splendido motivo fotografico accanto a case vittoriane.

la strada più bella di San Francisco

3 Isola di Alcatraz

L’isola rocciosa di Isla de los Alcatraz è l’isola dei pellicani, perché in passato era abitata da migliaia di uccelli di questa specie. Dapprima gli americani costruirono sull’isola un forte, poi trasformato in prigione militare, e poi quello «più severo», quando gli abitanti cercarono di proteggere la propria terra dai peggiori banditi come Alcapone. La posizione si è rivelata ideale: la forte corrente non ha permesso ai prigionieri di lasciare l’isola.

Tuttavia, questa decisione è costata cara allo Stato, considerando che la maggior parte delle stanze per i prigionieri erano vuote, perché non c’erano così tanti criminali pericolosi. Più tardi, ladri e rapitori ordinari iniziarono a stabilirsi qui, ma quando tre uomini riuscirono a fuggire nel 1962, il governo colse l’occasione per chiudere la prigione. Oggi Alcatraz fa parte della Golden Gate Recreation Area gestita dal Parco Nazionale.

4. Molo per la pesca

Il vecchio porto dove sbarcavano i pescatori è diventato una vivace attrazione turistica con artisti di strada, negozi di magliette e ristoranti costosi. Da qui partono le barche per le escursioni attraverso la baia attraverso il Golden Gate Bridge. Il molo 39, circondato da negozi e piattaforme di osservazione, ospita una colonia di leoni marini. Un po’ più a ovest, alla fine di Taylor Street / Pier 45, si trova il Mécanique Museum con una meravigliosa esposizione nostalgica di slot machine.

5 Museo Europeo Contemporaneo

Fondato nel 1984, il museo mira a illuminare la cultura, la storia, l’arte e le idee ebraiche attraverso mostre ed eventi speciali in continua evoluzione. Mostre, discussioni, conferenze si sono rivelate così popolari che è stata necessaria la loro ampia distribuzione. Non a caso l’edificio ricorda il Museo Ebraico di Berlino e la casa di Felix Nussbaum a Osnabrück: in tutti e tre i casi il progettista è Daniel Libeskind. Gli eventi sono destinati a tutte le età: le famiglie realizzano pupazzi con i membri dell’Israel National Theatre, gli adolescenti imparano a conoscere l’architettura ei genitori, con una mostra.

6. Museo che ci crediate o no

Sembra un «museo, che tu ci creda o no», e in realtà sta a te scegliere. Qui puoi ammirare il violino più piccolo del mondo, lapidi originali, fachiri e circa 2000 altri monumenti raccolti da Robert Leroy Ripley.

Museo d'America

7. Museo d’arte dei cartoni animati

Il museo attrae in particolare artisti di talento che creano fantastici cartoni animati per i nostri bambini. L’unico museo del fumetto negli Stati Uniti, spiega il cambiamento storico e sociale attraverso l’animazione.

8. Cattedrale della Grazia

Notre Dame? No, la Grace Cathedral, edificio neogotico del 1970, splendidamente illuminata la sera. La Cathedral of Grace è una delle più importanti congregazioni protestanti degli Stati Uniti.

9. Conservatorio di colori

Più di 1700 specie di piante tropicali provenienti da tutto il mondo si sfidano in questa gigantesca serra per luce, aria e acqua: orchidee, piante carnivore, palme e tante altre. Il Palazzo di Vetro è il più antico edificio statale del Nord America.

10 Museo della famiglia Walt Disney

L’edificio del presidio accuratamente ampliato che un tempo ospitava impianti sportivi militari è ora la casa del creatore di Topolino. Vengono presentati materiali per la lettura, la visione e film rari dell’archivio.

Acquistare

I metodi di pagamento più diffusi sono le carte di credito American Express, Mastercard, Visa. Il prelievo di contanti è possibile presso un bancomat utilizzando una carta di debito. Le banconote europee possono essere cambiate in aeroporto, negli hotel e nelle principali banche. Molti piccoli negozi non accettano banconote superiori a $ 20. Ora che hai familiarità con i concetti di base della finanza locale, puoi fare shopping. Quando è una metropoli così importante, non puoi perderti il ​​grappolo di innumerevoli negozi alla moda nel centro della città.

La migliore zona per lo shopping è Union Square, dove troverai i principali grandi magazzini americani come Neiman Marcus, Saks Fifth Avenue, Nordstrom e Macy’s che ti intratterranno per ore. Accanto a Union Square ci sono altre vie dello shopping: Powell e Post, che rappresentano i negozi di tutte le principali case di lusso internazionali Louis Vuitton, Bulgari, Tyffany, Armani, Prada, Gucci, Michael Kors, Christian Dior e Chanel. Il tuo shopping tour di San Francisco deve includere la boutique My Roommate’s Closet in Fillmore Street. Qui puoi acquistare gioielli, scarpe e vestiti a prezzi molto ragionevoli.

Le strade di San Francisco

Vacanze a San Francisco: dove mangiare

La cucina californiana è caratterizzata da cibi leggeri e ingredienti freschi che vengono costantemente combinati per creare piatti nuovi e creativi. San Francisco ha ristoranti, caffè e bistrot che servono piatti di quasi tutti i paesi, quindi se improvvisamente ti senti nostalgico per il tuo borscht nativo, puoi facilmente soddisfarlo. Il miglior ristorante con un tocco romantico è Gary Danko con una vasta gamma di piatti.

Se sei vegetariano, dai un’occhiata a Greens con vista sul Golden Gate Bridge o prova i deliziosi pasticcini al caffè Patisserie. La Ghirardelli Soda Fountain & Chocolate Shop vicino al molo dei pescatori delizierà gli amanti del cioccolato e del gelato. Nota: in alcuni ristoranti c’è un segnale di avvertimento «per favore aspetta», questo significa che non puoi scegliere un tavolo da solo, dovrai aspettare un po’ prima di essere scortato al tavolo.

trasporto

San Francisco è orgogliosa della sua rete di trasporti pubblici ben sviluppata. Il sistema è composto da quattro parti. Si tratta di una funivia che percorre i tre percorsi di Powell Hyde, Powell Mason e California Street. Gli autobus hanno scopi diversi, se vedi bianco su sfondo nero, il trasporto si ferma ad ogni fermata, rosso su bianco — movimento solo nelle ore di punta, non si ferma ovunque. Le lettere bianche su sfondo verde indicano un numero limitato di fermate.

La metropolitana Muni è una linea di tram sopraelevata parzialmente sotterranea che prima corre lungo Market Street ma poi si dirama a sud-ovest. Il risparmio in contanti è possibile con un Mooney Pass valido 1/3/7 giorni o un mese. Il veloce treno bart ti porta ovunque tra Daly City e Auckland.

Quando noleggi un’auto, tieni presente che è vietato parcheggiare alle fermate degli autobus e agli idranti. Altri casi sono regolati dalla marcatura del marciapiede — il rosso vieta il parcheggio, il giallo e il nero — solo per i camion, consente di fermarsi per 10 minuti, il bianco — per 5 minuti. Gli hotel in genere addebitano $ 40- $ 50 a notte per il parcheggio custodito.

Sogni di vedere almeno una celebrità? Visita la zona di Marina-Viertel per le famose ville. C’è un’alta probabilità che durante la tua passeggiata incontrerai uno dei musicisti del gruppo Metallica o un’altra star dello schermo mondiale.