Guida di viaggio per Oslo

14.05.2019 0 Comments

L’intera dinamica della capitale norvegese risiede nel tempo libero, nella politica, nella storia e nelle ore di cammino. I viaggiatori che passeggiano per le vie della città notano subito la maneggevolezza e l’ordine, e la posizione tra il fiordo e le montagne determina la vita della popolazione.

Vacanze a Oslo

Oslo copre 454 km2 — spazio sufficiente per meno di 900.000 abitanti. Metà del territorio è coperto da foreste e oltre 300 laghi. Questo è importante per la popolazione, perché il freelance, cioè le attività all’aperto, fa parte dell’immagine di sé dei norvegesi. Se chiedi cosa gli piace, diranno Nordmark o Ostmark, a seconda di dove vivono, ovvero la cintura forestale intorno alla città.

Una gita a Holmenkollen a 500 m sul livello del mare o sciare è una gita domenicale comune per gente del posto e visitatori attivi, quindi non sorprenderti se incontri persone che sciano o fanno escursioni in un caffè all’aperto per festeggiare il loro ritorno.

Oslo è l’unica grande città della Norvegia che non ha nulla a che fare con la metropoli. Ci sono molti trasporti, negozi, skater, musicisti di strada rallegrano la vita di tutti i giorni… Ma nessuno giura, non infrange le regole, il che dà a questa zona una relativa pace. Quando visiti ristoranti e caffè, noterai che sono sempre affollati, anche grazie alla luce soffusa e diffusa delle lampade e delle coperte di lana che accompagnano.

Tutto sembra tranquillo. I norvegesi trovano strano esprimere dispiacere. Questo atteggiamento sobrio colpisce l’intera capitale. Ci sono abbastanza parchi e piazze, ma il luogo più importante per la ricreazione e gli incontri è il parco rettangolare vicino all’ex campus studentesco tra il parlamento e il Teatro Nazionale. In inverno, nel parco viene costruita una pista di pattinaggio, che attira quasi tutta la gioventù di Oslo.

foto della città di Oslo

Molto rapidamente, i turisti notano che i vecchi e nuovi edifici non hanno una soluzione architettonica unica e sembrano un po’ noiosi. Fino all’inizio del nuovo millennio tutta l’attenzione era rivolta alla sistemazione delle strade e dei parcheggi, ma oggi le arterie principali sono sotterranee. Questo, ovviamente, non ha cambiato l’aspetto delle case, ma c’era spazio per moderne piazze e terrapieni. Il numero crescente di gallerie e musei nazionali sta gradualmente trasformando la capitale in una vera metropoli dalle note di carattere pacifico e, naturalmente, in futuro questo porterà al riconoscimento di Oslo come una delle più culturali.

La maggior parte del budget di 1,2 miliardi di euro della Norvegia va allo sviluppo della capitale e la città stessa spende circa 65 milioni di euro all’anno per l’espansione del teatro, della musica, della letteratura e dell’arte: una media di oltre 100 euro per abitante! Il Teatro dell’Opera, il Museo Munch e centinaia di club musicali e teatri ne traggono senza dubbio la loro parte. Qui si tengono circa 6.000 concerti all’anno e ce ne sono sempre abbastanza per soddisfare tutti i gusti. Dicono che in città operino circa 1.000 gruppi musicali, da cui emergono costantemente le pop star mondiali.

Il fatto che i norvegesi vedano la loro capitale con scetticismo non impedisce loro di essere orgogliosi della loro città. Contraddittorio, emozionante, ricco di ristoranti e negozi alla moda, ci sono altri motivi per volersi rilassare qui.

Vacanze a Oslo

I turisti che passeggiano per i quartieri di Oslo si confrontano con la storia ei cambiamenti che sono stati necessari per la crescita costante della capitale. È meglio visibile dall’alto della collina, e il tram le cui linee attraversano tutti i quartieri ti aiuterà a vedere Oslo in modo rapido e «generalmente». Per vedere tutti i luoghi importanti, devi scegliere una stazione e scendere. Ti consigliamo di visitare sicuramente i luoghi elencati di seguito.

1 Parco delle Sculture di Vigeland

Il complesso con circa 200 sculture di Gustav Vigeland (1869-1943) fa parte del vasto Frogner Park, un popolare luogo di ritrovo, soprattutto in estate. Sul viale di pietra che porta al monumento monolitico di 17 metri, concediti la fretta e lascia che le sculture di accompagnamento evochino un senso di ammirazione unico.

2 Centro Nobel per la Pace

Il premio Nobel non dovrebbe essere assegnato in Svezia, ma a Oslo, come ha indicato nel suo testamento lo svedese Alfred Nobel. Non è chiaro il perché: forse l’autore non si fidava dei suoi politici, considerando il parlamento norvegese più perfetto. Oppure lo ha fatto per esprimere la sua ammirazione per l’amato poeta Bjornstjern Bjornsonon. Al Nobel Peace Center nell’ex edificio Westbahnhof magnificamente restaurato, i visitatori possono saperne di più su Alfred Nobel e sui vincitori attraverso la moderna tecnologia dei media. A ciascuno dei vincitori del concorso è stata dedicata una mostra speciale. Tutti i premiati sono riuniti nel «giardino elettronico» e il «libro magico» rappresenta la vita di Alfred.

3. Museo di Arte Contemporanea Astrup Fearnley

Il più recente capolavoro architettonico di Oslo, proprio accanto al fiordo. Opere di Damien Hirst, Andy Warhol, Jeff Koons e Anselm Kiefer sono in mostra al Tuvholmen Cape Museum. La passeggiata tra gli edifici in vetro e acciaio sotto il tetto «a vela», progettata da Renzo Piano, è di per sé impressionante.

4 Opera di Oslo

Il premiato Bjørvik Bay Opera House è l’attrazione principale di Oslo: marmo bianco, vetro, splendidi interni e un tetto con vista panoramica.

parco a Oslo

5. Museo Nazionale d’Arte, Architettura e Design

La collezione del museo comprende 4.500 dipinti, 1.500 sculture, più di 40.000 disegni grafici. Oltre al focus sul «romanticismo nazionale norvegese», puoi anche vedere le opere del pittore Edvard Munch.

6. Il primo municipio di Gamla Radhus

Oggi l’edificio ospita un ristorante in stile all’epoca della sua costruzione (1600), e prima era il ballo del primo municipio di Christiania, che riuscì a fungere da prigione, chiesa, luogo dell’ufficio del sindaco, e luogo di ritrovo di muratori per tutta la sua storia. Il museo si trova in un’ala separata.

Acquistare

Una buona pianificazione ti farà risparmiare denaro in una delle capitali più costose del mondo. Non ci sono praticamente supermercati economici nel centro della città, quindi è meglio fare scorta di cibo in periferia. Se parliamo di shopping, qui puoi acquistare merci a prezzi ragionevoli, tenendo conto degli sconti stagionali. I negozi più lussuosi come Prada, Luis Vuitton, Bottega Veneta si trovano a La Nedre Slottsgate.

Glas Magasinet, il più antico department store di Oslo, presenta una collezione di abbigliamento tradizionale, un reparto con morbida lana, cappelli, maglioni. Nella gioielleria Bierke Oslo Houmakers troverai i famosi orologi Oslo Houmakers, mentre il grande magazzino Steen & Strom non ha solo abbigliamento europeo, ma anche un negozio di cosmetici.

Dove mangiare

Oslo, come in tutta la Norvegia, è dominata dalla cucina asiatica, in particolare dalla cucina indiana e pakistana. Inoltre, i turisti registrano un grande consumo di fast food, quindi i fan di questo cibo saranno soddisfatti. Anche i buongustai hanno molte scelte, il menu di bar e ristoranti è molto vario. Il pagamento viene solitamente effettuato con carta di credito, i contanti vengono utilizzati raramente.

dolce foto
foto: pascal.br

Puoi provare la vera birra norvegese nel pub Lorry, dove ci sono 100 tipi. Un’atmosfera vivace e un luogo di ritrovo per personalità creative saranno una buona scelta per un momento di relax. Il ristorante Lofotsutua propone rinomati piatti di pesce norvegesi. La cucina internazionale è disponibile nel ristorante Statholderens Mat & Vinkjelle. Dolci insoliti per tutti i gusti vi aspettano al caffè Pascal Konditori.

Vacanze a Oslo

La capitale ha una rete metropolitana (linea T), sei linee di tram, diverse linee di traghetti e, naturalmente, autobus. I biglietti singoli sono validi fino a 60 minuti. Puoi acquistarli dall’autista, ma poi saranno il 30% più costosi del prezzo al chiosco vicino alla fermata dell’autobus. I taxi sono dotati di tassametro, nei fine settimana dalle 23:00 al mattino presto ci sono lunghe code per i taxi, che dovrebbero essere prese in considerazione se si pianifica un riposo notturno.