Guida turistica di Barcellona

08.05.2019 0 Comments

Barcellona combina una tradizione secolare con le ultime tendenze di oggi. Il passato e il presente non sono opposti, ma si completano a vicenda in un modo unico e affascinante.

Barcellona offre l’imbarazzo della scelta per tutti i gusti, rendendo la città una destinazione attraente per una vacanza economica. Barcellona ha vicoli medievali, insolita architettura modernista, uno stile di vita mediterraneo e tanto sole. Ogni anno, la metropoli mediterranea attira turisti da tutto il mondo, soprattutto viaggiatori interessati all’arte e all’architettura.

Oltre a luoghi famosi come la Sagrada Familia, ci sono musei d’arte eccezionali, molte mostre. Gli amanti di una vacanza rilassante sono invitati a terrazze, parchi e spiagge. I buongustai possono gustare le prelibatezze culinarie della cucina catalana in uno dei bar di tapas nel centro storico o passeggiando per i mercati cittadini.

Volta

Grazie al clima mite europeo, le vacanze a Barcellona sono possibili tutto l’anno, ma la stagione turistica principale va da giugno a settembre, quando la temperatura raggiunge i 29 °C ed è possibile rilassarsi sulle spiagge. Con temperature piacevoli e una moderata quantità di precipitazioni, la primavera è adatta per lunghe visite turistiche e shopping. Durante i mesi autunnali e invernali, il numero di ore di sole è superiore alla media rispetto al resto d’Europa. Per gli esploratori che desiderano trascorrere del tempo fuori dai sentieri battuti, si consiglia un viaggio da metà ottobre.

foto di barcellona

Per chi è interessato alla cultura, Barcellona è una destinazione attraente tutto l’anno. Il periodo migliore per viaggiare è l’autunno o la primavera, quando qui vengono i turisti meno desiderosi del sole. Visitare musei e mostre non dipende dal tempo.

Vacanze a Barcellona

La chiesa incompiuta della Sagrada Familia, il colorato Parco Guell, le stradine del centro storico medievale, lunghe spiagge sabbiose e punti panoramici semplicemente meravigliosi da cui si può ammirare la vista della città e del porto — chi non si innamora di Barcellona ?

1 Sagrada Familia

Probabilmente l’edificio più famoso di Barcellona è la Chiesa della Sacra Famiglia. Lo stile architettonico del modernista Gaudí è unico e irripetibile, la sua vicinanza alla natura si esprime in forme organiche, colori vivaci e l’immagine vivida degli edifici. Sebbene la costruzione del tempio non sia stata completata e dovrebbe essere completata solo nel 2026, è già stato dichiarato patrimonio dell’umanità. C’è un piccolo museo di Gaudí sul territorio, dove vengono presentati i modelli di come il famoso architetto ha creato i suoi progetti.

Sagrada Familia a Barcellona

2. Parco Güell

Sulla collina Turó del Carmel a nord di Barcellona, ​​​​l’architetto Antoni Gaudí ha voluto costruire un insediamento operaio all’inizio del XX secolo. L’utopia di una cittadina armoniosa rimane incompiuta, ma Park Guell si erge ancora come un’oasi verde. La vista dalla terrazza con panchine colorate nel famoso design di Trencad è diventata un vero classico. La casa dove a volte visse Gaudí mentre lavorava al progetto ora ospita il museo dell’architetto.

3. Piazza reale

Nel cuore della città vecchia c’è una piazza reale, circondata da portici di ristoranti e case, Plaça Reial lascia un’impressione positiva. Ma non è sempre stato così. Già negli anni Settanta del secolo scorso il quartiere, e quindi il piccolo spazio, era stato completamente distrutto, lo spazio è stato ristrutturato nel 1992 in occasione dei Giochi Olimpici. Da allora, i visitatori della città hanno goduto ancora una volta delle palme verdi e delle lanterne che Antoni Gaudí progettò quando era giovane.

4. Playa de la Barceloneta

La spiaggia del quartiere della Barceloneta è una delle spiagge più frequentate. La spiaggia è riconoscibile dalla scultura l’Estel Ferit, che ricorda le capanne dei pescatori che qui sorgevano.

5 Museo Picasso

L’artista è nato a Malaga, ha vissuto a Barcellona per diversi anni, quindi si è trasferito in Francia, dove ha guadagnato fama mondiale. Picasso compì quattordici anni quando la famiglia si trasferì a Barcellona, ​​​​dove il giovane si iscrisse all’Accademia d’arte La Llotja. Il Museo Picasso è stato aperto nel 1963 ed è uno dei musei più visitati della città. Oltre alle prime opere dell’artista andaluso, ci sono anche dipinti realizzati durante il suo soggiorno in città.

6 Bunker del Carmelo

Visitare le rovine del vecchio bunker richiede tempo e una buona preparazione fisica, perché le strade che portano qui sono in ripida salita. Coloro che supereranno il test avranno una vista fantastica dall’alto. Prima di scendere, guardati intorno ai bunker rimasti e visita la mostra della storia del rifugio.

7. Sitges

Itges è una piccola città costiera situata a sud di Barcellona. Oltre a diverse belle spiagge, deliziose tapas, ci sono edifici modernisti di inizio secolo, il fantastico Marizel Palace, che un tempo fu costruito da un milionario americano, e poiché il fondatore del famoso rum Bacardi proveniva da Sitges, c’è anche un museo dove puoi imparare a preparare i tuoi deliziosi cocktail.

8. Cattedrale di Santa Croce e Sant’Eulalia

La cattedrale gotica si trova in uno dei quartieri più antichi di Barcellona ed è dedicata alla patrona della città, Santa Eulalia. Ancora oggi percorrono il monastero tredici oche bianche in memoria di Eulalia, martire all’età di tredici anni. L’imponente facciata neogotica sul lato ovest fu realizzata solo nell’Ottocento. Si consiglia di salire sul tetto della chiesa per una vista della città e del porto.

Cattedrale della Santa Croce a Barcellona

Fare shopping a Barcellona

Oltre ai ricordi, voglio portare a casa qualcosa di tangibile che può essere toccato, e non stiamo parlando di fotografie. Considera i posti migliori per fare acquisti.

1. Portale dell’Angelo

La via dello shopping lunga 250 metri scende dalla piazza, qui troverete tutte le offerte delle più grandi catene commerciali come Zara, Massimo Dutti, Springfield, Benetton, H&M, Bershka, Mango e altre. Puoi anche andare nei negozi di telefoni cellulari e scarpe.

2. Passeig de Gracia

Gli acquirenti alla ricerca di articoli di fascia alta dovrebbero visitare il lussuoso Passeig de Gràcia. Forse non c’è nessun’altra zona commerciale al mondo con un’architettura di classe mondiale: qui troverai La Pedrera e Casa Batllò. Ci sono molte scelte per fare acquisti: Dolce & Gabbana, Armani, Gucci, Diesel, Burberry, Jimmy Choo. Inoltre, ci sono ottimi negozi di gioielli e accessori come Bvlgari, Cartier, Rolex, Chanel e Swarovski.

3 Gloria del Centro Commerciale

Questo è il miglior centro commerciale di Barcellona perché è nuovo di zecca e offre molta varietà. Dispone di oltre 160 negozi, tra cui un cinema, tra cui un ipermercato Carrefour e ristoranti fast food. L’orario di apertura è dalle 10:00 alle 22:00, tranne la domenica quando è chiuso.

4. Pinzette

La bottega artigiana è nota per le sue borse dipinte a mano e riciclate. Le borse sono ideali per le biciclette, i cittadini dicono che sono praticamente indistruttibili, cioè le useranno anche i vostri nipoti.

Borse Pinsat

5. Outlet del villaggio di La Roca

Outlet di lusso con più di 100 negozi situati a 40 minuti a nord-est di Barcellona a Santa Agnes de Malananez. Qui troverai i migliori negozi con sconti fino al 70% sui negozi normali.

cosa vedere a barcellona

Vacanze a Barcellona: dove mangiare

Quando visiti ristoranti e caffè, dovrai sopportare un servizio non così amichevole perché la maggior parte dei residenti di Barcellona non dà la mancia. Naturalmente, i camerieri saranno più che felici di ricevere tale gratitudine dagli ospiti in visita, ma di norma non si aspettano nemmeno la parola «grazie».

Uno dei bar più belli di Barcellona è Xampanyet, vicino alla chiesa di Santa Maria del Mar. Un affascinante vecchio bar piastrellato può diventare rapidamente angusto. Serve piccole prelibatezze della tradizione come pane con pomodori, salsicce, piatti di mare.

trasporto

Puoi raggiungere quasi ogni parte della città con la metropolitana, e per distanze più brevi con fermate frequenti, autobus e tram passano principalmente. Noleggiare un’auto ti darà la massima indipendenza quando pianifichi il tuo viaggio in Costa Brava o in altri luoghi della regione.

La metropolitana è composta da dieci linee, contrassegnate da lettere, numeri e colori, e opera durante la settimana fino a mezzanotte e 24 ore nei fine settimana. Per noleggiare un’auto, devi avere una patente di guida europea. È vietato parcheggiare nei luoghi contrassegnati da cartelli gialli o verdi.