Guida turistica di Parigi

14.04.2019 0 Comments

La capitale Parigi ha un fascino unico, dove i fiori, come se seguissero la moda, si distinguono per il loro colore brillante e delicato. Bellissimi musei, monumenti famosi, strade piacevoli e tranquille della vecchia Francia causeranno senza dubbio sorpresa e gioia, cosa che succede solo a tutti coloro che mettono piede su questa terra.

Vacanze a Parigi

Il nome della città deriva dalla terza tribù celtica che si stabilì nel secolo avanti Cristo sulla Senna nell’insediamento di Lutetia. Successivamente i romani conquistarono la zona, fortificarono anche l’isola principale sul fiume, l’attuale Ile de la Cité.

Dopo il crollo dell’impero, Parigi fu scelta come capitale di uno dei regni francesi. La città divenne sempre più bella e di conseguenza divenne il centro della vita religiosa e culturale, tanto che nel 1163 vi fu costruita la famosa chiesa di Notre Dame.

La guerra centenaria con l’Inghilterra portò al completo declino della città, la restaurazione della capitale richiese molto tempo e solo Re Luigi e poi Francesco ebbero un’influenza positiva sul suo sviluppo.

Un altro sovrano copiò i progetti rinascimentali dall’Italia, suggerendo che questa azione avrebbe stimolato l’interesse per l’arte tra la gente. Si è scoperto che aveva ragione e nel 1546, sotto la speciale impressione della conoscenza acquisita dell’architettura italiana, iniziò la costruzione del futuro museo del Louvre.

Punti di riferimento e architettura di Parigi

Il tempo della rinascita portò la Riforma che creò un grave conflitto tra le religioni. Nella notte tra il 23 e il 24 agosto 1572, 3.000 protestanti francesi — ugonotti — furono uccisi e, dopo la decisione di convertirsi al cattolicesimo, il sovrano Henrik fu rilasciato a casa. La consacrazione è avvenuta nella Basilica di Saint-Denis, in quel momento ha detto ai residenti la sua frase «Parigi vale la messa».

Il 17° secolo d’oro, portato a un boom culturale e politico, Parigi sotto il dominio del Re Sole, immediatamente trasformata da una moltitudine di palazzi barocchi. Allo stesso tempo, il re, che non amava molto la città rumorosa, scelse la sua residenza a Versailles, a circa 20 chilometri dalla capitale. La natura del «capo» del paese e le guerre sorte tra i paesi vicini crearono un altro problema, questa volta: la crisi della monarchia e la conseguente instabilità che Napoleone riuscì a ripristinare.

Dopo il forte declino del paese, la perdita del potere politico e la rivolta della Comune di Parigi, sono nate le tendenze moderne. Ad esempio, Art Nouveau, Impressionismo, Cubismo e Surrealismo, la città divenne la culla degli artisti. Parigi nel 1940-45. sopravvisse all’occupazione tedesca, ma presto il governo ripristinò la reputazione del paese.

Vacanze a Parigi — attrazioni

Oggi Parigi è una vera e propria collezione di monumenti storici, gli antichi monumenti della città si trovano principalmente nella zona della Seine Ile de la Cité, ad esempio, vicino alla parte occidentale c’è un oggetto di architettura sacra gotica, la Cattedrale di Notre Dame, a allo stesso tempo, questo è il luogo di eventi come incoronazioni, matrimoni di sovrani e addio di re che sono andati nell’altro mondo. C’è anche l’architettura tardo gotica di Sainte-Chapelle, dove un tempo si trovava il castello di re Luigi.

La Cappella Swarzedz è decorata con vetrate che riempiono le enormi finestre. La luce che li penetra crea una risposta di colore arcobaleno. I monumenti più antichi si possono vedere nella Cripta Archeologica sotto la piazza principale di fronte a Notre Dame. Qui ci sono i resti delle case romane Lutentsi e l’insediamento della Parigi celtica.

La vicina isola di Ile Saint-Louis, un tempo pascolo suburbano, ospita bellissime residenze del XVII secolo. Nel diciannovesimo secolo divenne il centro della comunità polacca a Parigi. L’Hotel Lambert, che si trova qui, raccoglieva tutta l’élite della Grande Emigrazione. Sul sesto terrapieno di Orleans nel 1903, i francesi sono il Museo Adam Mickiewicz, e nell’edificio adiacente c’è una grande biblioteca.

Sul lato nord dell’Ile de la Cité, si estende il quartiere di Biburg con l’originario Centre Pompidou. Sembra un edificio «sottosopra», perché tutti gli elementi costruttivi, solitamente nascosti, sono visibili.

Ad est del centro, vicino al vivace quartiere di Marias, si trova Place de la Bastille, dove un tempo c’era una prigione, dopo la quale rimangono solo i contorni delle mura. Nel 1989 sulla piazza è stato aperto il moderno edificio dell’Opera Bastille.

edifici insoliti in Francia

Sul lato occidentale del distretto si trova l’antico quartiere dei re delle Tuileries. Ecco il Palazzo Reale — Palais Royal con il Giardino verde, e sul lato opposto si può vedere la sagoma del Museo del Louvre o, se si torna indietro nel tempo, la residenza reale.

Ai turisti viene spesso offerta una visita alla via degli Champs Elysees, dove saranno sicuramente trattati con i piatti locali e i negozi offriranno i migliori prodotti. La fine della strada segna l’Arco di Trionfo, eretto al tempo di Napoleone, dopo la sua nuova vittoria ad Austerlitz.

A sud degli Champs Elysees, accanto alla Senna, si erge la Torre Eiffel, costruita in occasione dell’Esposizione Universale del 1889. L’ascensore consente di accedere al pittoresco livello con un’altezza di 274 m, da cui un panorama che copre un raggio di oltre 70 km si apre.

La parte settentrionale della città si distingue per la sua attrazione naturale: la montagna di Montmatre, la cui zona ha mantenuto il carattere di una piccola città ed è sempre stata un luogo preferito da artisti, poeti, pittori e fungeva da centro di cabaret e intrattenimento . Sopra quest’area si erge la bianca chiesa neobizantina del Sacro Cuore, eretta per commemorare la conservazione della capitale durante la guerra del 1870.

Vacanza a Parigi-musei

Tra le sue mura, il Louvre nasconde le migliori opere di celebrità creative, raccolte dalle mani dei re. Durante la rivoluzione furono presentate alla popolazione opere uniche, dopo di che divennero disponibili per il mondo intero. C’è una collezione particolarmente ampia di dipinti europei dal 1400 al 1900, tra cui — La Gioconda di Leonardo da Vinci, Venere di Milo. Interessanti anche le collezioni di arte decorativa.

Il Museo Nazionale d’Arte Contemporanea presenta una collezione di dipinti di fobia, cubismo, surrealismo, astrazione, opere di Picasso, Chagall, Matisse. La mostra d’arte contemporanea è in continua evoluzione.

Foto di musei in Francia

Il Musée de Cluny, dal nome dell’abbazia che diede inizio alla rinascita medievale della vita religiosa, è la migliore collezione di arti e mestieri medievali. La Città delle Scienze (Cité des Sciences) è un enorme museo situato in un edificio di 3 ettari, dove i visitatori non solo osservano, ma partecipano anche a vari esperimenti.

Acquisti

Parigi è conosciuta come il centro della moda mondiale. I negozi esclusivi offrono abiti di stilisti importanti in tutto il mondo. La maggior parte dei negozi di questo tipo sono raggruppati nell’area dell’Eliseo. La boutique Coco Chanel si trova in Montange Avenue 42, i gioielli sono disponibili presso il negozio Cartier e splendidi cappelli per donna e uomo sono disponibili presso le boutique Philippe Model e Maria Merkil.

Il posto migliore per acquistare un profumo è visitare Lartizan Perfumer e Guerlain. Parigi è anche nota per la sua vasta selezione di stoviglie di lusso esposte in centri specializzati. Se hai intenzione di provare lumache, tartufi o caviale, è meglio andare in un negozio di salsicce. Una selezione particolarmente ampia a Fechon. Per il formaggio, vai al negozio Alleósse.

Una delizia speciale è il foie gras della Comtesse du Barry. Il negozio Nicholas offre la più ampia selezione di vini francesi, ad esempio in Place de la Madeleine 31. Il famoso mercato delle pulci è Marchl aux Puces de St — Oueen.

Ristoranti

Il ristorante Le Jules Verne sulla seconda piattaforma della Torre Eiffel è il più pittoresco di Parigi e serve un’ottima cucina francese. Le Passage, una vera e propria cantina di vini con dozzine di drink, attende gli ospiti al 18 Passage de la Bonne Graine. Il ristorante BenitLaurent propone una cucina tradizionale. Puoi mangiare cannelloni con verdure e menta, oltre all’insalata di aragosta. I migliori chef con la passione per i piatti di pesce lavorano a La Cagouille.

Vacanze a Parigi — divertimento

Parigi è stata a lungo considerata uno dei centri dell’intrattenimento mondiale, tutti troveranno qualcosa di indimenticabile: dai cabaret, dalle discoteche al teatro e all’opera. Lungo il viale accadono molte cose interessanti: attori di strada si esibiscono sotto il cielo vicino ai caffè. Musical, chanson e ballate sono presentati nel caffè Folies — Bergres.

Nelle discoteche parigine, ballano spesso su una versione un po’ modificata del rock and roll degli anni ’50. Il più popolare tra i più giovani è il ballo al cabaret La Locomotive. Parigi è anche nota per il gran numero di jazz club sparsi per la capitale. Molti di loro sono associati ai caffè, uno dei quali è Au Duc dese Lombards.

La capitale è famosa per i suoi spettacoli teatrali; consigliamo di visitare la Comédie Francaise, che esiste dal 1680. La più grande sala da concerto della città, dove suonano le orchestre sinfoniche parigine, è la Salle Pleyel.

trasporto pubblico

Ci sono 13 linee della metropolitana a Parigi. Le singole linee sono contrassegnate da numeri, le stazioni con la lettera «M» o la parola «metro». Questo è il modo più comodo per girare il centro. I treni suburbani RER formano un sistema compatto per la comunicazione con la metropolitana. Le quattro linee principali sono chiamate lettere: A, B, C e D.

I tram collegano la periferia con le stazioni degli autobus, dove valgono gli stessi biglietti della metropolitana. Viaggiare in autobus è più costoso e più lento. L’autobus è più adatto per brevi distanze. Dieci autobus attraversano la città di notte.

Quando visiti il ​​paese, non dimenticare che è severamente vietato scattare foto nei musei, segui le regole del decoro in modo che il tuo soggiorno a Parigi non sia oscurato da problemi legati alla violazione della legge. In generale, i francesi sono molto amichevoli, cosa che ci si aspetta dagli ospiti della capitale.