Guida turistica per Firenze

07.05.2019 0 Comments

Musei ed edifici di fama mondiale hanno dato a Firenze il soprannome di «Culla del Rinascimento». Qui puoi vedere circa un terzo dei tesori dell’arte italiana. Una passeggiata nel centro storico rivelerà un’atmosfera speciale: gli edifici storici si mescolano alla vita vivace, le voci nei vicoli tortuosi.

Il capoluogo toscano è famoso non solo dal punto di vista culturale, la promettente gastronomia, una ricca offerta per lo shopping, così come i percorsi escursionistici nei dintorni rendono la città un’interessante meta di vacanza.

Firenze è una capitale che non teme influenze internazionali, nulla cambierà il fascino dell’architettura secolare di aree interessanti, caffè tradizionali con ristoranti alla moda, boutique di stilisti nobili. La capitale è in continua evoluzione e sorprende anche i visitatori di ritorno con le sue innovazioni.

Vacanze a Firenze — tempo

Il clima della Toscana e di Firenze è caratterizzato dalla vicinanza del Mar Mediterraneo. In estate si possono prevedere temperature fino a 35°C, mentre la probabilità di precipitazioni è minima da giugno ad agosto. Entro l’inverno, gli indicatori di temperatura diminuiscono in modo significativo e a dicembre scendono a circa 8 ° C. La maggior parte della pioggia cade sul terreno tra ottobre e novembre.

La primavera è relativamente secca ed è l’ideale per visitare la città, ma se hai intenzione di andare ai saldi di abbigliamento firmato, ti consigliamo di visitare la città in estate o in inverno. In estate, dovrai sopportare lunghe code e folla per i luoghi d’interesse.

luoghi d’interesse

L’abbondanza di monumenti e monumenti importanti rende Firenze una destinazione degna. Da non perdere i monumenti più importanti come il Ponte Vecchio, la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, tra cui il campanile e il battistero, gli Uffizi e la Galleria dell’Accademia, e fuori dal centro storico, il Piazzale del Michelangelo e il Giardino di Boboli . Considera gli importanti luoghi da non perdere di Firenze.

1. Galleria degli Uffizi

L’edificio è già un’opera d’arte: la «Galleria degli Uffizi», costruita nel XVI secolo, ospita oggi dipinti e sculture dall’antichità al tardo barocco. In epoca medicea sostenne artisti e diede lavoro. Gli Uffizi sono considerati la culla del pianoforte.

Qui puoi vedere capolavori come «La nascita di Venere» di Sandro Botticelli, «Autoritratto» di Raffaello e «L’Annunciazione» di Leonardo da Vinci. La galleria si trova dietro Palazzo Vecchio, nel cuore di Firenze. Per evitare lunghe code in biglietteria, si consiglia di acquistare il biglietto online in anticipo.

2. Ponte Vecchio

Il ponte fungeva da importante strada da nord a sud e allo stesso tempo da centro commerciale per macellai e conciatori. Oggi qui si allineano orafi e argentieri. Ponte Vecchio è uno dei luoghi più caratteristici, la sua particolare architettura attrae molti turisti. Il ponte attraversa l’Arno non solo nel punto più stretto, ma collega anche il centro storico con il promettente quartiere dell’Oltrarno.

3. Palazzo Vecchio

La costruzione del palazzo iniziò nel 1299 su progetto di Arnolfo di Cambia. 15 anni dopo, qui si trasferì il parlamento della Repubblica Fiorentina. Questo spiega l’architettura fortificante dell’edificio, molto lodata anche dai Medici. Oggi è sede del Municipio di Firenze, l’imponente Salone dei Cinquecento è utilizzato per incontri e feste ed è sede di un dipinto incompiuto di Leonardo da Vinci.

4 Palazzo Pitti

Palazzo Pitti, spesso indicato come il «Palazzo di Pitti», risale al XV secolo e oggi ospita diversi importanti musei. Nel XVI secolo il palazzo divenne la residenza ufficiale della famiglia Medici, dopodiché fu ristrutturato e ampliato nel XVII secolo. La fresca facciata principale dell’edificio nasconde sapientemente l’imponente giardino di Boboli sul retro.

5. Santa Maria Novella

Di fronte alla stazione omonima si trova la basilica della chiesa gotica e il monastero di Santa Maria Novella. Esternamente la chiesa presenta una facciata in marmo, mentre all’interno meritano più attenzione i numerosi affreschi. Non meno interessanti sono il chiostro verde del monastero e la Cappella degli Spagnoli.

foto del tempio di Santa Maria

6. Piazza Signoria

Il governo repubblicano di Firenze — Signoria, un tempo diede il nome a una delle piazze più grandi della città. Piazza della Signoria, con il Palazzo Vecchio, la Loggia di Lanzi e la Tribuna Mercantia, è considerata un famoso luogo di ritrovo. Diverse statue, tra cui una copia del David di Michelangelo, una statua in marmo di Ercole che uccide Caco Baccio Bandinolli e la Fontana del Nettuno di Bartolomeo Ammanati, conferiscono alla piazza un’atmosfera speciale che attira un gran numero di turisti.

7. Cattedrale di Santa Maria del Fiore

Essendo la quarta chiesa più grande del mondo, il duomo di Firenze attira l’attenzione già da lontano. L’imponente cupola del Brunelleschi è un capolavoro del primo Rinascimento. L’edificio fu terminato nel 1434 e rivestito di marmi colorati in stile opposto al battistero; la costruzione della facciata fu completata solo nell’Ottocento. Immediatamente adiacente alla facciata occidentale è il campanile, detto «Campanile di Giotto», con dodici campane, di cui sette suonanti.

8. Piazza Michelangelo

L’ampia terrazza panoramica rende famoso e frequentato Piazzale Michelangelo. Oltre a caffè, bar, innumerevoli negozi di souvenir, la piazza è dominata da copie in bronzo di alcune opere di Michelangelo. Situata sul lato sud dell’Arno, la piazza offre una vista incantevole sui tetti di Firenze, in particolare il tramonto la sera.

9. Museo del Bargello

L’edificio risale al XIII secolo e un tempo era la residenza del capo della polizia e una prigione. È stato un museo dal 19° secolo e oggi ospita un’importante collezione di sculture di livello mondiale di Michelangelo, Donatello e Baccio Bandinelli. Inoltre, c’è una vasta collezione di monete e armature.

10 Giardino di Boboli

L’ampio parco sul lato sud di Palazzo Pitti, ampliato e ricostruito a tappe, ospita oggi sculture del XVI e XVII secolo. Grotte, ninfe, templi giardino e molto altro conferiscono al giardino un carattere unico. Dal punto più alto c’è una meravigliosa vista della città.

il giardino di Firenze

11. Basilica di Santa Croce

La Basilica di Santa Croce è la chiesa più grande e famosa d’Italia. La leggenda narra che qui San Francesco d’Assisi pose la prima pietra. Santa Croce fu soprannominata il «Pantheon Fiorentino» non per la sua architettura, ma perché qui si trovano le tombe di famosi italiani come Machiavelli, Michelangelo, Galileo Galilei.

12 David Michelangelo

David è la prima scultura autoportante conosciuta in tutto il mondo dall’antichità. La statua è scolpita da un unico blocco di marmo e si trova nella Galleria Akkademiya dalla fine del XIX secolo. Diverse copie della scultura di cinque metri si trovano ora in Piazza Michelangelo o Sinorini e davanti a Palazzo Vecchio.

Vacanze a Firenze — dove mangiare

I cibi e le specialità regionali a Firenze includono il pecorino (formaggio di pecora), il salame di qingale (salsiccia di cinghiale), la ribollita (zuppa di pane, fagioli e cavolo), la pasta con lo spezzatino di cinghiale. I ristoranti a Firenze sono generalmente aperti fino all’ora di pranzo, mentre i locali turistici servono pasti caldi durante il giorno. Ma per una breve pausa nel mezzo, ci sono anche ristoranti che offrono pizza di qualità oltre al gelato.

Si consiglia spesso di visitare il caffè Il Santino per un aperitivo. Di norma qui paghi solo le bevande, gli snack caldi e freddi sono inclusi nel prezzo. La cucina tradizionale italiana può essere gustata al Mercato Centrale. Al piano terra, prodotti freschi come frutta, verdura, pesce, carne e spezie, se non sai che è un ristorante, potresti pensare di essere in un mercato, ma salendo al secondo piano, vedi tavoli da pranzo. Offriamo piatti pronti con un bicchiere di vino delle vicine regioni vinicole della Toscana.

foto di strade spagnole

Acquistare

Chi fa shopping a Firenze troverà sicuramente un’offerta adatta al proprio budget in uno dei tanti mercatini, nei negozi delle catene di moda mondiali o nelle boutique degli stilisti italiani. I viaggiatori dovrebbero visitare il mercato intorno a Piazza San Lorenzo per articoli in pelle di alta qualità. Altri luoghi di interesse sono elencati di seguito.

1. Ciao Meraviglioso!

La piccola boutique Hello Wonderful in Oltrarn vende esclusivi abiti fatti a mano nello stesso spazio. I clienti possono aspettarsi consigli personalizzati dai designer.

2. Goldenes Dreieck

Gucci, Armani, Prada, Cavalli e molti altri — nel cosiddetto «Triangolo d’Oro» Via dei Tornabuoni, Via della Vigna Nuova e Via degli Strozzi una boutique segue l’altra. Anche se non hai intenzione di spendere, passeggiare tra le etichette più famose del mondo è di per sé un’esperienza.

3. La Rinascente

Con 150 anni di storia, La Rinascente è considerata la catena di grandi magazzini più famosa d’Italia. Che si tratti di casalinghi, cosmetici o moda, il grande magazzino nel centro di Firenze propone marchi e prodotti selezionati su più piani.

4. Barberino Designer Outlet

L’edificio è stato costruito sulle fondamenta architettoniche del paese, piccoli negozi con alberi e fontane sono allineati intorno alla piazza, e quasi 100 negozi offrono abbigliamento moderno, articoli sportivi, cosmetici, elettronica a prezzi accessibili.

5. La Menagere

Probabilmente il miglior concept store di Firenze al momento. La Ménagère è un bistrot, ristorante, cocktail bar e negozio di fiori allo stesso tempo, molto frequentato dalla mattina presto fino a tarda notte. Nasce alla fine dell’800 come primo negozio di articoli per la casa.

I pagamenti con carta non sono accettati ovunque, sebbene il pagamento senza contanti sia comune nella maggior parte dei ristoranti e dei negozi. Si sconsiglia il pagamento separato per più persone o piccoli gruppi al tavolo, ma solitamente è disponibile su richiesta. Per legge è necessario portare con sé le ricevute di pagamento e lasciarle a una distanza di 100 m dal ristorante.

foto d'italia

Vacanza a Firenze

All’aeroporto e alla stazione ferroviaria troverai diverse compagnie di autonoleggio, il noleggio è conveniente quando prevedi di visitare la città e i suoi dintorni da solo. È possibile parcheggiare in piazza della stazione, in piazza della Libertà, Fortezza da Basso e Beccaria, al piano adiacente all’hotel Zona Traffico Limitato, e in zona Ponte Vecchio sono presenti garage separati. Solo i residenti della capitale possono parcheggiare la propria auto lungo la strada.

Le linee di autobus attraversano Piazza della Stazione. Le linee principali sono la n. 7 di Fiesole, la n. 10 di Settignano e le n. 12, 13 di Piazzale. I biglietti possono essere acquistati presso uno dei chioschi tabacchi o edicole, presso l’ufficio ATAF vicino alla stazione centrale. L’acquisto di un biglietto dall’autista ti costerà molte volte di più. Il pass è valido fino a 90 minuti, quindi ti consigliamo di acquistare un biglietto valido 24 ore, tre o sette giorni.

La rete tranviaria è stata aperta solo nel 2010 e oggi è composta da una linea con 14 stazioni. La distanza tra le fermate del tram è di circa otto metri. I prezzi sono gli stessi del viaggio in autobus.