Madrid: rivista turistica

закат над городом
25.02.2019 0 Comments

anziani e anziani! Benvenuto in Spagna! Jeanette e Alan a Madrid, la vivace capitale in pieno boom! Donna Rosa Jeanne trascorrerà di nuovo il fine settimana per $ 100, ma Don Alan se ne va come milionario, per il quale ci congratuliamo con lui!

Il primo giorno

I ricchi hanno le loro stranezze: Alan vola in mongolfiera, soccombe all’aria pazza della città e vuole fare cose pazze! Che bel panorama si apre da un’altezza di 800 metri. Quindi vengono portati fuori dalla mongolfiera in auto e gli viene data una bottiglia di vino italiano.

Jeanne prende la metropolitana di Madrid, che percorre anche i campi, il biglietto costa 1€. I treni si aprono premendo un pulsante o ruotando piccole leve, potresti non avere il tempo di sederti.

Ai turisti non piace molto Madrid, considerando che qui non ci sono monumenti culturali speciali. Ma perchè no?! Il simbolo principale di Madrid si trova a Puerto del Sol: un orso che mangia una fragola. È scomodo guidare su strade strette, quindi Alan passa a un go-kart (2 giorni — $ 198), un’auto turistica. La macchina ha tre ruote e un motore da ciclomotore.

12:13, Parco Ritero. Sole splendente, persone tranquille e acqua frizzante: vuoi rimanere per sempre. I musicisti di strada suonano professionalmente. Noleggio barche — 4 €. C’è anche l’unico monumento al mondo al diavolo e il palazzo di cristallo di Belascoe.

14:00, Plaza Mayor. In esso si tenevano sfilate, corride e persino esecuzioni! Jeanne non si stanca mai di essere ammirata! Per la notte Alan ha scelto l’hotel più originale della città «Puerto America»: ogni piano è stato realizzato da designer diversi. Jeanne decide di soggiornare in un piccolo ed economico hotel privato.

Alle tre del pomeriggio, il ristorante Sabrina de Batin esiste da 300 anni! Lo stile del 18° secolo, che attirò Ernest Hemingway, è stato conservato. Tutti i piatti vengono cotti in un forno riscaldato a una certa temperatura. Il piatto principale è il latte materno per € 140. Jeanne ha deciso di provare la pasta di calamari, ma non l’ha mangiata ed è andata al supermercato. I prezzi sono favorevoli. Il cibo «sacro» per gli spagnoli è il jamon, le cosce di maiale. Particolarmente prezioso: un maiale con gli zoccoli neri per € 350, Alan può permetterselo.

18:29, Jeanne è stata fortunata, era al carnevale annuale dei pazzi che si tiene dalla fine del 18esimo secolo. Un re decise di trattare i suoi sudditi con sardine e vino, i primi si rivelarono stantii, così gli abitanti ubriachi decisero di seppellirli allegramente ed è così che nacque la tradizione. Gli uomini sono tutti in frac e cappello a cilindro, le donne in abiti del 19° secolo distribuiscono dolci. Tutti gridano «Viva le sardine!» E sai, mi fido di loro!

secondo giorno

Nei giorni feriali, la vita è in pieno svolgimento a Madrid. Madida — movimento, cambiamento, passeggiate notturne per i bar, flamenco con chitarra e canzoni…. Il flamenco è una danza di una storia emozionante che si trasmette attraverso i gesti e il corpo. Vista terribile! Alan ne fu così colpito che decise di imparare alcuni passi. Era bravo!

La mattina è il momento migliore per conoscere meglio la città e ricordarla per sempre. È interessante notare che il carnevale dei «pazzi» è ancora in corso. Alan ha dormito bene e si è esercitato sui simulatori, quindi gli è stata servita una colazione «spaziale». Ma Jeanne si è svegliata solo alle 12 ed è andata subito al museo del Prado, dove sono raccolte copie del mondo dell’arte di epoche diverse, il biglietto d’ingresso è di 7 euro.

Vuoi sapere quanto sono assurde le stazioni ferroviarie con giardini tropicali e palme vere? Sì, devi solo visitare Madrid. C’è una stazione «fantasma», non funziona con la seconda guerra mondiale, ma i ricordi sono conservati in ogni dettaglio. Uno spettacolo terrificante, a dire il vero.

Quindi, se ti piace tutto ciò che è insolito e luminoso, vai a Madrid, non rimarrai deluso!

Добавить комментарий

Ваш адрес email не будет опубликован. Обязательные поля помечены *