Guida turistica turca

13.04.2019 0 Comments

La Turchia è uno dei paesi più pittoreschi del Mediterraneo, che attira i turisti con la sua bellezza paesaggistica, la ricca storia, l’architettura, i monumenti, nonché gli sport acquatici e, naturalmente, le spiagge assolate.

Capitale: Ankara
Valuta: Lira
Popolazione: 76.667.865
Prefisso internazionale: +90
Numero telefonico di emergenza: 112
Fuso orario: UTC + 2, UTC + 3
Paese di origine: 783.562 km²
Immagini satellitari e destinazione a piedi: https: / /goo.gl/maps /e4MEs3wr4AN2

posizione geografica

Il tacchino fa il bagno nelle acque di quattro mari: Nero, Marmara, Egeo e Mediterraneo. Paesaggi vari è un vasto paese situato all’incrocio tra i continenti dell’Asia e dell’Europa. Il versante occidentale e il centro del paese è occupato dall’intero massiccio dell’Antole, la cui altezza media raggiunge i 1200 m slm.

La Turchia sulla mappa foto

La parte orientale della Turchia è l’altopiano armeno, che si eleva di 1000 — 2000 m, ufficialmente conosciuto in questo paese come Anatolia orientale, che è attraversato da catene montuose e coperto da cumuli di vulcani spenti. Le montagne del Tauro si estendono lungo il bordo della costa meridionale del Mar Mediterraneo e il punto più alto della cresta è Kaldi Daga, che si trova a quasi quattromila metri sopra il mare.

Vacanze in Turchia — clima e meteo

La Turchia si trova nella zona climatica subtropicale, ma differisce in diverse parti. La costa è di tipo mediterraneo con temperature invernali fino a 12 °C, in estate fino a 35 °C.La parte orientale e il centro hanno un clima continentale, dove nei mesi invernali la temperatura scende a -16 °C. questa zona è calda, con una temperatura media di 32 °C nel sud-est.

La maggior parte delle precipitazioni cade in autunno e in inverno, la quantità media annua vicino al centro del paese è di 300 mm, vicino alla costa di 600 mm e in montagna supera i 2500 mm. Il periodo migliore per visitare la Turchia va da giugno ad agosto, gli inverni sono più miti lungo il Mar Nero, quindi la zona può essere visitata da aprile a settembre.

Storia

Non troverai una tale diversità di culture e civiltà, come nella Turchia moderna, in nessun’altra parte del mondo. Le tracce più antiche di un insediamento permanente risalgono al Neolitico, vicino a Konya. Nel XVI secolo aC gli Ittiti fondarono uno stato in Cappadocia con capoluogo ad Hattusa. Presto l’Assiria apparve in questo luogo.

Le coste dell’Egeo erano sotto l’influenza dei popoli greci. Dall’XI secolo aC la costa fu dominata dai Greci. Le loro città come Smirne, Efeso, Mileto e Alicarnasso hanno influenzato lo sviluppo dell’Anatolia centrale.

Le culture che seguirono, come quella micenea, dorica, ionica, divennero famose per i loro progressi nella letteratura, filosofia, ceramica, scultura e architettura. Il territorio cadde sotto l’influenza dei Persiani, dei Seleucidi siriani, dei Romani, degli Arabi e degli Ottomani. Ogni evento ha portato con sé un certo sviluppo culturale, ad esempio, l’imperatore dell’Impero Romano ha diffuso il cristianesimo, l’Impero Ottomano ha lasciato templi,

Il periodo di maggior prosperità dell’impero cade nel XVI secolo, quando il paese era governato da Solimano il Magnifico. A quel tempo, comprendeva la maggior parte dell’Europa, del Medio Oriente e del Nord Africa. Tuttavia, alla fine del XVII secolo, l’impero iniziò a declinare gradualmente.

L’inizio del declino fu segnato dalla sconfitta dell’esercito turco iniziata nel 1683 in un conflitto con le truppe polacche, austriache e russe. Nel 19° secolo, i governanti turchi intrapresero riforme volte a porre fine alla disintegrazione del paese. Apparve un movimento di sostenitori dell’ordine costituzionale, i Giovani Turchi portarono alla comparsa della rivoluzione borghese nel 1908.

La sconfitta nella prima guerra mondiale portò lo stato ottomano al suo crollo definitivo, il territorio doveva essere diviso tra i paesi vicini, tuttavia, la successiva rivolta nel 1919 sotto il comando di Mustafa Kemal Pasha influì sulla conservazione della proprietà nazionale. Successivamente il leader turco fondò la nuova Repubblica di Turchia, aprendo importanti riforme volte all’europeizzazione del Paese.

Nel dopoguerra la vita politica fu relativamente liberalizzata. Diventando membro della NATO, la Turchia è diventata un importante alleato degli Stati Uniti d’America. Oggi, la Turchia si sforza di diventare una potenza locale indipendente dall’Europa.

Vacanze in Turchia

In effetti, ogni angolo della Turchia può essere fonte di ispirazione, questo bellissimo paese è molto vario, quindi sembra un luogo ideale per trascorrere la vacanza desiderata in paesi caldi.

Innanzitutto si consiglia di iniziare il viaggio da Smirne e dalla costa egea, forse la più bella dell’intero Paese. Attorno alle spiagge sabbiose crescono uliveti e pinete e nelle vicinanze ci sono villaggi di pescatori e monumenti storici.
La città di Smirne, che la gente del posto chiama la Bella Efeso, si trova in una baia stretta che l’ha resa un’altra attrazione turistica. Inoltre, qui si nascondono antiche rovine del passato.

Gli amanti dell’archeologia dovrebbero assolutamente visitare Troia, una città mitica. Secondo gli esperti, era il più grande campo di battaglia di grandi eroi. Pergamo non è meno interessante, i viaggiatori possono ammirare l’altare più antico, le colonne del tempio di Traiano o il teatro che può ospitare fino a 10.000 persone.

Mileto, una delle più importanti città ellenistiche. Qui troverai Pamukkale con sentieri calcarei adagiati su una scogliera alta quasi 200 metri e le rovine di Hierapolis, ricca di resti di edifici greci.

Dopo aver esplorato le aree metropolitane, dirigiti a est, tra i paesaggi troverai monumenti ottomani, selgiuchidi pieni di segreti, il lago Van e l’imponente vulcano Ararat. Se vuoi rilassarti tra sabbia calda e mare cristallino, vale la pena visitare le famose località di Alanya, Bodrum o il leggermente più piccolo Cesme.

La Cappadocia è una regione turca nota per i suoi splendidi paesaggi e migliaia di edifici risalenti a tempi antichi. Secondo i ricercatori, qui sono state conservate le rovine di oltre 1000 templi di diverse culture e religioni.

foto di citazioni turche

economia

La Turchia moderna è uno dei paesi economicamente più sviluppati dell’Asia occidentale.
L’agricoltura rimane un settore importante dell’economia; si coltivano grano, orzo, mais, avena, riso, nocciole, noci, mandorle e tè. La regione del Mediterraneo è specializzata nella produzione di agrumi e uva. Il paese è al quarto posto nel mondo nella coltivazione dell’olio d’oliva e delle capre d’angora.

La Turchia ha una notevole ricchezza di vari minerali, ma la produzione è poco sviluppata a causa delle difficoltà di trasporto. Vengono estratti carbone, lignite, petrolio greggio, minerale di ferro e cromo.

I rami più sviluppati dell’industria di trasformazione sono l’abbigliamento, la chimica, l’ingegneria e i trasporti. L’artigianato tradizionale è di grande importanza per le esportazioni turche: tappeti turchi, gioielli complessi, ceramiche, prodotti in metallo. Il turismo è un altro settore in rapida crescita che ha un effetto benefico sull’economia. Sette milioni di stranieri visitano il paese ogni anno, portando oltre 4 miliardi di dollari USA.

Vacanze in Turchia

La cultura della Turchia si è formata insieme all’Europa cristiana. Fino alla fine della prima guerra mondiale molti cristiani greci e armeni vivevano entro i confini moderni del paese, oggi rimangono solo i ruderi delle chiese. Anche gli immigrati dai Balcani, una grande minoranza curda nel sud-est della Turchia, influenzano il carattere della Turchia moderna.

Le moderne città turche sono vicine agli standard europei, nell’est e nelle campagne, la popolazione è vicina all’attrazione verso le tradizioni islamiche. Queste differenze sono molto evidenti, ad esempio, durante il mese sacro del Ramadan, alcuni turchi si lasciano bere, mentre l’Islam ne vieta il consumo. Le donne musulmane altamente istruite si coprono i capelli, che è una loro scelta, non una sottomissione incondizionata alla tradizione.

La promozione dei sultani, della cultura, delle tradizioni popolari, ha sviluppato varie forme di intrattenimento e intrattenimento popolare. Ci sono varie tendenze nella musica popolare, musicisti itineranti, cantano ancora ballate sui trovatori nelle fiere e nei villaggi. Ogni regione ha le sue danze tradizionali. Nella zona tra Konya e Silifke viene eseguita una danza al suono di cucchiai di legno.

Le festività turche più importanti sono Seiker Bayrami e Kurban Bayrami, che vengono celebrate secondo il calendario lunare musulmano. Bajram, dopo il Ramadan, dura 4 giorni. L’Eid è celebrato in memoria del sacrificio di Ibrahim. I turchi sono molto ospitali e amano gli stranieri. La carità è dovere di ogni musulmano. Se qualcuno bussa alla porta, anche un estraneo, sarà sempre invitato a tavola.

Pasti e bevande

Gli chef turchi usano una grande quantità di carne macinata, verdure fresche e olio d’oliva. Piatti popolari sono spiedini, formaggio piccante alle erbe, dolma, zuppa di lenticchie e agnello in vari modi.

I turchi amano molto il tè nero, che aiuta a «ravvivare» la conversazione. Ayran rinfresca piacevolmente nella calura estiva, la bevanda a bassa gradazione alcolica Boza a base di grano, mais, al gusto di cannella e zenzero è richiesta dai turisti.

sicurezza e salute

La Turchia è considerata un paese sicuro se il turista evita di essere vicino al confine siriano. Si consiglia cautela quando si paga in contanti o con carta a Istanbul. Evita di mangiare cibo con le mani sporche e acqua senza bottiglia.

Non è richiesta la vaccinazione prima dell’ingresso. La Turchia è orgogliosa dei suoi ospedali pubblici, ma sono sovraffollati, quindi se i soldi non sono un problema, se necessario, è meglio andare da un medico privato.

connessione

Nonostante un leggero ritardo nello sviluppo delle comunicazioni, esiste una connessione DSL in Turchia offerta da un ISP turco. La connessione Wi-Fi gratuita è disponibile solo negli aeroporti, negli hotel, nei ristoranti e nelle città più grandi. Le comunicazioni mobili funzionano nelle grandi città, nelle zone montane e rurali, la rete è interrotta. L’ufficio postale funziona in modo efficiente, le filiali sono aperte nei giorni feriali dalle 8:30 alle 17:30.

Vacanze in Turchia

I prezzi dei biglietti aerei in tutto il paese sono abbastanza convenienti. I biglietti si vendono ai terminal; la frequenza delle partenze dipende dall’aeroporto. Il trasporto ferroviario è conveniente, ma più lento dell’autobus. Le linee circolano solo tra Istanbul — Ankara e Istanbul — Edirne.

È controllato dal volante destro. È vietato utilizzare il telefono durante la guida. La concentrazione massima consentita di alcol nel sangue è di 0,05 grammi per litro. L’uso della cintura di sicurezza è obbligatorio.

Gli autobus interurbani sono un servizio di alta qualità. Il salone è climatizzato ed è vietato fumare. I biglietti si prenotano in anticipo al botteghino o online.