La storia dello sviluppo dell’Italia

флаг италии фото
25.02.2019 0 Comments

L’Italia è un paese europeo con un gran numero di resort. Questo Paese è al quinto posto della classifica in termini di visite, nelle statistiche sul profitto dei viaggi turistici è considerato il quarto.

Il reddito annuo degli italiani in questa categoria è di 10 miliardi di dollari. La zona attrae con il suo patrimonio storico, il mondo antico del grande impero dell’antica Roma ha sempre attratto viaggiatori.

L’architettura unica del passato incontra i turisti ad ogni passo, inoltre, il governo e la popolazione si impegnano a preservare e restaurare i monumenti architettonici. L’attività turistica in Italia ha origine in un lontano passato, antichi monasteri dopo la caduta dell’Impero Romano fornivano rifugio ai viaggiatori erranti ei monaci del monastero erano noti per il loro abile pronto soccorso, i loro consigli e istruzioni.

Lo sviluppo delle città ha portato all’evoluzione del sistema monetario, che ha un corrispondente impatto sul settore dell’ospitalità. Cominciò a essere valutato con una certa ricompensa monetaria. Gli esercizi che offrivano vitto e alloggio a pagamento cominciarono a chiamarsi osterie o trattorie lungo la strada. Già nel XII secolo il paese pubblicava la prima guida per i pellegrini, che si chiamava «Meraviglie della Città di Roma». Questa fonte includeva informazioni su monumenti, monumenti pagani e cristiani.

L’attività turistica del Medioevo era basata esclusivamente sulla religione, i cattolici facevano ogni sforzo per aumentare il flusso di viaggiatori verso i luoghi santi. La motivazione non religiosa per visitare Firenze e Roma sorse nel Rinascimento, quando divenne popolare nella società aristocratica studiare pittura, architettura e letteratura nei centri rinascimentali.

Numerosi scrittori, amanti dell’antichità e della mitologia, vennero in questi luoghi per ispirazione e conoscenza, tra cui i geni eccezionali Goethe, Chateaubriand, Shelley, Stendhal e molti altri. I tour di massa sono diminuiti al momento della creazione delle locomotive a vapore e dello sviluppo degli snodi di trasporto in Europa. Attualmente, secondo le statistiche, i turisti arrivano in questa parte del mondo in due fasce di età: dai 35 ai 44 anni e dai 45 ai 64 anni.

Le località italiane offrono ai visitatori una varietà di attività. Ad esempio, le spedizioni in montagna, le attività ricreative culturali, i percorsi etno-gastronomici, il turismo automobilistico, ecc. Da un punto di vista geografico, vanno evidenziate le regioni del nord e del centro.

Добавить комментарий

Ваш адрес email не будет опубликован. Обязательные поля помечены *